Il vecio vanlife

Vanlife e viaggi: vivere e viaggiare in van.. il nostro stile di vita

Vivere in van: si! viaggiare..

E così il 7 gennaio alle 7 siamo sbarcati a Livorno dopo una notte molto tranquilla in mare nella nostra cuccetta. Già ci mancava la bella Sardegna i suoi panorami e le sue miti temperature. E questo è il giro che abbiamo fatto. Non male direi!

Il termometro infatti segnava diversi gradi in meno ma per fortuna il sole splendeva e ci riscaldava un po’ e la nostra voglia di viaggiare e vedere posti nuovi non si placa mai! Dopo una buona colazione in un bar abbiamo deciso di non tornare subito a casa ma di andare a Pisa dato che io non l’avevo mai vista ( Max invece si) ed eravamo vicini. Abbiamo lasciato il van al Parking Turistico Pisa di Via Fazio degli Uberti 39 (ampio parcheggio gratuito e senza servizi per camper) e a piedi siamo andati verso piazza del Duomo, il centro artistico e turistico più importante di Pisa. Qui si possono vedere i quattro monumenti che compongono il fulcro della religiosità della città. Sono fra i Patrimoni dell’umanità dell’Unesco dal 1987. Queste costruzioni sono dette ‘miracoli’ per la loro bellezza e particolarità: la Cattedrale, il Battistero, il Campo Santo e il Campanile. La piazza è detta perciò Piazza dei Miracoli.

Piazza del Duomo / Piazza dei Miracoli

La disposizione di questi monumenti non è casuale; sono stati costruiti in diverse epoche ma fanno parte di un uno stesso progetto. Il più famoso nel mondo è la Torre di Pisa (campanile della cattedrale) risalente al 1173, celebre anche perché pendente da un lato a causa del suolo di limo sabbioso su cui poggiano le fondamenta poco profonde (solo 3 metri). E dopo averla vista mille volte in mille foto, finalmente ce l’avevo davanti a me; sono rimasta estasiata dalla sua bellezza imponente e non sono riuscita ad esimermi dal fare la ‘classica’ foto del turista. E devo dire che tutta la piazza è davvero splendida. Inutile dirti quanti turisti c’erano!

Io e la Torre

La Cattedrale o Duomo risalente invece al 1063 e dedicata a Santa Maria Assunta, è una chiesa a cinque navate e tre basiliche dalle decorazioni di marmi multicolori, mosaici e oggetti di bronzo. Non abbiamo visto l’interno ma sappiamo essere ricco di opere d’arte storiche, affreschi e sarcofagi di epoca romana. Anche questa costruzione è leggermente sprofondata nel terreno e ha dei dislivelli strutturali.

Cattedrale / Duomo

Il Battistero si trova di fronte alla facciata ovest del Duomo e a sud del Campo Santo monumentale; dedicato a San Giovanni Battista risalente al XII secolo, è il più grande battistero in Italia ed anch’esso è leggermente inclinato.

Il Battistero

Il Campo Santo Monumentale si trova al limite nord della piazza ed è cinto da mura. Non siamo andati a vederlo, ma abbiamo proseguito la nostra passeggiata verso il centro pedonale. Pisa è una città famosa appunto per la Torre pendente che è ritenuta il suo simbolo, ma ha anche una zona pedonale molto carina dove puoi trovare chiese, statue, antichi palazzi, vicoli, punti ristoro e negozi. Tra i vicoli si respira il profumo della storia che questa città racchiude.

Tornati al parcheggio abbiamo pranzato e ci siamo detti: ‘perché non andare anche a …?’. E così è stato. Dopo aver percorso una novantina di chilometri abbiamo posteggiato Shark al sicuro in un parcheggio a pagamento a due passi dal centro e abbiamo proseguito a piedi. Continua a seguirci per scoprire la prossima tappa! Sul nostro canale YouTube prossimamente uscirà il video dedicato a alla nostra visita a Pisa. Ci trovi anche su Facebook e Instagram dove pubblichiamo quotidianamente. E tu, sei stato a Pisa? Commenta qui sotto per raccontarci la tua esperienza. Grazie e al prossimo articolo!

Lucy & Max

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.