Vanlife e viaggi: vivere e viaggiare in van.. il nostro stile di vita

Caravan Salon di Düsseldorf: la mia esperienza

Oggi ti scrivo dal nord della Germania, precisamente da Düsseldorf. La città della moda tedesca e centro finanziario e industriale di grande importanza.

Ma è anche la sede della più grande fiera al mondo per camper e roulotte: il Caravan Salon di Düsseldorf. Mi trovo qui per ragioni di lavoro e la fortuna ha voluto che fosse questa la mia destinazione. La fiera è iniziata il 26 agosto e si protrarrà fino al 4 settembre. Questo il sito ufficiale dove potrai trovare tutte le informazioni in merito: https://bit.ly/3CEKcfV

Ricordo ancora il giorno che mi hanno chiamato per questo lavoro. Era circa la metà di luglio, mentre io e Lucy eravamo in vacanza. Non ricordo se in Calabria o in Sicilia ma poco importa. Sta di fatto che quella telefonata mi ha rallegrato ancora di più la giornata, perché qualche giorno prima ero rimasto male in quanto l’organizzazione del salone del camper di Parma mi aveva negato l’accredito come blogger. L’anno scorso l’avevo ottenuto ma evidentemente quest’anno sono cambiate alcune cose. Avevo scritto un articolo e pubblicato un video in merito alla visita fatta alla fiera.

In ogni caso quest’anno ci sarei andato per incontrare gli amici e conoscere persone nuove, ma siccome sono in Germania comunque non sarò presente.

La telefonata col cliente si è svolta più o meno cosi :

‘Ciao Max. Ci è arrivata una richiesta per la Germania al Caravan Salon di Düsseldorf. Prima di chiedere ai tuoi colleghi volevo sapere se la cosa ti potesse interessare, ma credo di conoscere già la risposta (risatina)…’

Ed eccomi qua a lavorare per questa bellissima fiera!

Sono qui ormai da quasi una settimana e le aspettative che avevo sono state ampiamente soddisfatte: tantissimi mezzi e articoli per il plein air da vedere e che ti fanno sognare.

Naturalmente posso fare il raffronto solo con la fiera di Parma e si nota subito che qui in Germania è tutto più grande.

Per farti capire, la fiera è costituita da 16 padiglioni gremiti di camper per un totale di 250.000 metri quadri ove sono collocati oltre 600 espositori provenienti da più paesi. Numeri da paura!

E durante la prima giornata mi sono accorto della sua grandezza in quanto ho camminato per quasi 27.000 passi.

La prima giornata era dedicata solamente agli operatori di settore, alla stampa, blogger ecc, e questo ha fatto che si che io potessi guardare e studiare i mezzi con molta calma visto che c’era poca gente. Il contrario delle successive giornate che invece si stanno rivelando affollate.

Sinceramente non immaginavo di trovare cosi tante cose, ma sopratutto tantissimi modelli di vari brand che in Italia purtroppo non vengono proposti.

Per esempio ero presso lo stand di Laika che per chi non lo conosce è un noto marchio italiano di fascia alta con sede in Toscana a San Casciano in Val di Pesa (FI). Mentre davo un occhiata ai vari camper (tutti molto belli e costosi) l’occhio mi cade su un mini van con tetto a soffietto e motorizzazione Ford.

Questo è un veicolo che viene proposto per il momento solo fuori dai nostri confini e la cosa un po’ dispiace visto che il prodotto è di nostra produzione.

Continuando nella visita tra i padiglioni ho visto tantissimi camper e caravan per tutte le tasche ma sopratutto di ogni misura.

Pensate che il padiglione n. 5 è stato nominato ‘Prestige’ in quanto all’interno sono esposti i bestioni del plein air, cioè camper mansardati o motorhome su meccaniche di camion, con tanto di garage per trasportare le auto dei loro fortunati possessori, dalla Fiat 500 fino ad arrivare alle Ferrari. Pazzesco! Anche se mezzi del genere ne ho già visti tanti, rimango comunque sempre stupito dinanzi a tanta grandezza e tanto lusso.

Guarda che spettacolo!

Anche per questa categoria ci sono molti marchi noti che espongono a Parma solo uno o due modelli della loro gamma, mentre qui in Germania presentano tutta la serie.

E non ti dico poi come mi sono sentito davanti ai vari veicoli Overland adibiti ai viaggi avventura. Come nel paesi dei balocchi!

Si parte dal piccolo van 4×4 fino ad arrivare ai grossi camion. Mi sono quasi emozionato ed avevo una gioia dentro che se avessi potuto ne avrei preso uno e sarei partito per un viaggio senza ritorno in qualche parte del globo. Ne avrebbero giovato sicuramente questo blog e i video sul canale Youtube con tantissimi nuovi contenuti 😂

Insomma in queste giornate al salone (che ancora non sono finite) mi sono trovato benissimo e due sono le cose che ho apprezzato. La prima è che ho trovato tutti i 16 padiglioni pieni non solo di mezzi ma anche di prodotti e accessori per il plein air e non stand di articoli di ogni genere e di scarsa qualità come capita di vedere in altre fiere.

E la seconda è che per la prima volta ho visto che gli organizzatori di una fiera hanno pensato alla figura del blogger o content creator realizzando un bell’angolo dove ognuno può creare i propri contenuti in tempo reale con tanto di connessione wifi.

E ne ho approfittato anche io per lavorare all’editing dei video che trovi sul canale dedicati a questa fiera e alla stesura di questo articolo.

Sono altresì rimasto sorpreso quando una hostess mi ha consegnato al tavolo due buoni pasto gratuiti da utilizzare al bar di fianco alla Blogger Lounge.

Questa al Caravan Salon di Düsseldorf è un’esperienza veramente positiva e credo che, per chi ama questo settore, almeno una volta nella vita debba farla.

Secondo me non si resterà delusi sopratutto per le cose che in Italia non vengono proposte come anche i diversi allestimenti artigianali molto particolari che sono fatti su diversi tipi di van e mini van sia a 2 che a 4 ruote motrici. Allestimenti fatti con passione, precisione e ottimi materiali.

Il mio lavoro qui a Düsseldorf continuerà fino alla fine della fiera e se ci saranno altre novità sicuramente te lo farò sapere. Grazie per il tuo seguito. Ci leggiamo al prossimo articolo!

MaxIl Vecio vanlife

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.