Area sosta Monaco di Baviera /Monaco rest area of Bavaria

Ciao a tutti eccomi di nuovo con un nuovo post, per il momento causa motivi professionali non riesco a fare il nuovo allestimento del Vecio ma per quello che c’è ora sta funzionando veramente alla grande, anzi mi dà la possibilità di avere nuove idee per quello definitivo.
Per quanto riguarda il Vecio, dopo le tante cure meccaniche e alleggerimento del portafoglio, si sta comportando veramente bene, dopo circa tre mesi assieme abbiamo già macinato quasi 7000 km, sono veramente entusiasta ed anche se è lento,rumoroso riesce sempre a portarmi a destinazione che sia per piacere che per lavoro.
Proprio oggi che macinavo i km per arrivare a destinazione pensavo: visto il mio viaggiare con il Vecio, perchè non iniziare a consigliarvi o raccontarvi le aree sosta possibilmente gratuite, oppure a pagamento provate? sperando che possa esservi d’ aiuto per i vostri viaggi futuri, premesso, non voglio fare concorrenza alle riviste specializzate che fanno bene il loro lavoro ma voglio dare solamente un mio punto di vista.
In questi giorni mi trovo per motivi di lavoro a Norimberga e durante il viaggio per venire qui ho approfittato di fare una sosta notturna a Monaco di Baviera per poi fare al giorno dopo un giro in città visto che avevo delle ore libere a disposizione, il vantaggio del vivere in un van.
Quindi una volta arrivato nella circonvallazione della città ed averla fatta quasi tutta in direzione nord, invece di prendere la strada per Norimberga ho proseguito dritto in direzione di Stoccarda, ad un certo punto ho trovato l arena alla mia sinistra, bene mi sono detto, ora ci sarà l indicazione per raggiungerla , invece non ci sono, mi è sembrata strana la cosa ma avevo fatto molta attenzione ma non ne avevo viste, a questo punto ho dovuto andare fino alla prima uscita ( circa 3/4 km ) per poi tornare indietro.
Una volta rientrato in autostrada finalmente le indicazioni per lo stadio ci sono, una volta arrivato non ho visto bene l entrata nel parcheggio adibito ad area in quanto buia, quindi alla prima occasione ho dovuto fare inversione per tornare presso l ingresso.
Finalmente trovo l ingresso ritiro il ticket d’ ingresso che apre la sbarra e trovo posto vicino ad una decina di camper .
Devo dirvi che come primo impatto è stato positivo in quanto il posto è tranquillissimo nonostante la vicinanza all’autostrada
sicuro, visto le tante telecamere posizionate e le pattuglie della polizia che avevo visto passare
la sua pulizia e l ordine qua i tedeschi non si smentiscono tutto perfetto deve essere
e poi cosa non dire dell’ arena?
Fantastica per come è stata costruita e la sua illuminazione, merita restare qualche minuto ad ammirarla ed ha fare qualche scatto.
Bene ora vi descrivo cosa ti offrono per 15 euro che è la tariffa dei camper per passare la notte li:
parcheggio del mezzo nel area recintata e chiusa tramite 2 sbarre
un locale wc, voglio anche segnalare che per i maschietti c’è la possibilità di fare la pipi presso i vari orinatoi di plastica sparsi nel parcheggio
la possibilità di attaccarsi alle colonnine per l’energia elettrica, non so quanta energia si ha disposizione, ma ci ho attaccato: una stufa elettrica, accesa per tutta la notte, fortuna che l’ avevo presa con me in quanto quella notte c’erano quasi 2 gradi,caricato,i due telefoni cellulari e il computer non male direi
poi per finire la cosa più importante per tanti,sia per svago che per lavoro, avere un Wi-Fi Free, anche qui ho postato delle foto, navigato e visto dei video che la connessione ha retto bene.
Bene amici per concludere posso dirvi che sono rimasto veramente soddisfatto dell’area mi ci sono trovato bene che in futuro ci tornerò sicuramente, spero di esservi stato d’ aiuto con quest post e se per caso dovreste passare per quelle zone sapete dove fermarvi ad un buon prezzo.
Vi saluto a tutti ed alla prossima Max & il Vecio.

img_0161
img_0173
img_0933
img_0934
img_0935

English version by google translator

Hello everyone I’m back with a new post for the time being due to professional reasons I can not make the new staging of Vecio but for what we have now is working really great, even giving me a chance to get new ideas for the final one.
As for the Vecio, after the many mechanical treatment and lightening of the portfolio, is doing really well, after about three months together we have already ground almost 7000 km, I’m really excited and even if it is slow, noisy always manages to take me to the destination it’s for business or leisure.
Just today that the macinavo km to reach their destination was thinking: seeing my travel with Vecio, why not begin to advise you or tell you about the rest areas possibly free or for a fee try? hoping that it will be d ‘help for your future trips, said that, I do not want to compete with magazines that do their job well but I just want to give my point of view.
These days I am on business in Nuremberg and during the journey to come here I took the opportunity to make an overnight stop in Monaco of Bavaria and then make a day after a trip to town since I had the free time available, the advantage of living in a van.
So once you get the ring around the city and have kept almost all heading north, instead of taking the road to Nuremberg I went straight in the direction of Stuttgart, at one point I found the arena to my left, I said okay, now there will be an indication to reach it, however there are not, it seemed strange to me, but I had done a lot of attention but I had seen, at this point I had to go to the first exit (about 4.3 km) and back again .
Once on the highway finally returned the signs to the stadium there are, once I arrived I did not see the entrance right in the parking area in what used to dark, so at the first opportunity I had to turn around to get back at the entrance.
Finally I find the entrance the withdrawal d ‘entry ticket that opens the barrier and I find close to a dozen campers.
I must tell you that as a first impact was positive as the place is very quiet despite its proximity to the highway
Safe, seen many positioned cameras and police patrols I had seen pass
its cleanliness and the order as the Germans do not deny everything has to be perfect
and then what not to say dell ‘Arena?
Fantastic for how it was built and its lighting, he deserves to remain a few minutes to admire it and did make some shots.
Well now you describe what you offer for 15 euro which is the rate for campers to spend the night there:
car park in the middle of the fenced area and closed by 2 bars
a toilet room, I also want to point out that for the boys there is the opportunity to pee at the various plastic urinals scattered in the parking lot
the ability to stick to the columns for electricity, I do not know how much energy you have available, but I attacked us: an electric stove, turned on all night, luckily that ‘I had taken with me because that night there were nearly 2 degrees, loaded, two mobile phones and the computer would say not bad
then finally the most important thing for many, both for leisure or for business, have a Wi-Fi Free, here I posted the photos, I sailed and seen videos that the connection has held up well.
Well friends finally I can tell you that I was really pleased with the area I found there are good that I’ll go back in the future, I hope to be state d ‘help with this post and if by chance you should go for those areas know where to stop at a good price.
I greet you all and the next Max & the Vecio.

Svago & Connettività -Leisure & Connectivity

Buongiorno a tutti rieccomi con un nuovo post, quest’ oggi vi parlerò di come nel Vecio ho la possibilità di lavorare grazie al mio computer ed internet e, passare qualche serata a guardare la televisione grazie al mio vecchio IPad di prima generazione.
Per quanto riguarda l’ uso di internet al momento riguarda solamente quando sono in Italia avendo un contratto con un gestore telefonico, ma quando sarò fuori dai confini nazionali per lunghi periodi oltre a sfruttare i vari Hot Spot Free valuterò l idea di prendere una Sim dati per ottimizzare i costi di gestione, purtroppo ad oggi i costi del Roaming non sono ancora convenienti.
Per lavorare hai miei video per il momento sto usando un vecchio Macboock, un portatile che ho già da 6 anni è per quello che devo fare funziona benissimo , la batteria riesce a tenermi ancora circa 2 ore di carica poi, una volta scaricata, continuo grazie ad un caricatore a 12 volt usando la presa dell’accendisigari, che dirvi: una figata in quanto non devo più usare l inverter da 300 Watt con conseguenti consumi eccessivi della batteria.

il mio Macboock

caricabatteria portatile

Ma vediamo ad uno dei due punti di questo post: la connettività ad internet, grazie al gestore telefonico che attualmente sto usando, ho avuto un offerta economica abbinata ad un dispositivo che mi dà la possibilità di navigare con i miei Device tramite il Wi-Fi.
In pratica non è nient altro che un router Wi-Fi portatile, che grazie alla sua batteria mi da circa un oretta di autonomia prima di collegarlo ad una presa Usb e continuare con le mie attività, l unica nota negativa che ho riscontrato in questo primo periodo di girovagare con il Vecio è il fatto che il gestore al momento non sempre è coperto , quindi aspetto ancora qualche mesetto prima di passare ad un altro.
Bene ora vi elenco le sue caratteristiche tecniche:

WebPocket 42
-Wi-Fi 802.11 b/g/n (fino a 72 mbps)
-Supporto fino a 10 dispositivi Wi-Fi connessi
-DC-HSPA+ in DL fino a 42 Mbps
-HSPA in UL fino a 5.76 Mbps
-Dimensioni e peso 90.2 x 57 x 14,6 mm 68g
-Supporto SMS

IL Webpoket WI-FI

Purtroppo i piccoli incidenti possono succedere e se per caso si dovesse rompere ho perderlo nel peggior dei casi ho altre due possibilità per avere la connessione:
Una vecchia chiavetta Usb che mi fà da modem, oppure ho la possibilità di usare sempre come modem il mio vecchio cellulare un IPhone 4S usando anche qui il Wi-Fi.

L' IPhone come modem WI-FI

La chiavetta come modem

Bene amici penso di essere stato chiaro su come mi collego ad internet dentro il Vecio, ora invece vi parlerò di come ho trasformato il mio vecchio IPad di prima generazione in televisione con il digitale terrestre.
Il motivo perché sono passato a questa modalità per vedere i film ed i telegiornali era che ,usando internet consumavo troppi Giga dei miei contratti telefonici e non sempre purtroppo la connessione funzionava bene, magari sentivo l audio ma non vedevo il video una bella seccatura.
Quindi una sera navigando in rete ho trovato un dispositivo che poteva fare al caso mio, grazie a lui potevo trasformare il mio vecchissimo IPad come un televisore di casa.
Abbinato al dispositivo ho dovuto anche prendermi un’ antenna amplificata da casa per poter ricevere il segnale televisivo, fortuna l’ho trovata che funziona sia a 220 volt che a 12 tramite presa accendisigari.

antenna sul vecio

il decoder

Alla fine questo dispositivo non è altro che un Decoder digitale terrestre che grazie al suo WI-FI si possono collegare: cellulari, tablet e computer grazie al suo software interno e scaricando la sua App dedicata, si possono usare sia dispositivi Android che Apple, devo dirvi che come idea l’ ho trovata una figata e, mettendo mano al portafoglio l’ ho preso faccendoni risparmiare anche un pò di soldini per un impianto tv completo da camper.
Un consiglio prima di un eventuale acquisto, controllate se è compatibile con i vostri Device, il prodotto si chiama WI.TV, non e facile trovarlo nei negozi,ma in rete lo potete trovare tranquillamente.
Appena preso ho voluto testarlo con i miei 2 IPad ( uno di prima generazione ed uno mini )collegandolo direttamente all’ antenna di casa.
Dopo aver scaricato nello Store l’ APP. ho iniziato con la ricerca dei canali, purtroppo il mini non era compatibile, quindi ho provato con quello di prima generazione, secondo me anche migliore avendo il monitor più grande.
La ricerca dei canali è stata veloce che dopo pochissimo tempo ho iniziato a vedermi la tv perfettamente senza sganciamenti di nessun tipo anche spostandomi da una parte all’ altra della stanza uscendo anche in terrazza (connessione WI-FI interno 20 Mt ed esterno 40 Mt dati forniti dal produttore) , colori e audio perfetti , l unica cosa dolente che il mio IPad non vede i canali in HD ma per il resto e perfetto.
Ho notato anche che collegando una chiavetta Usb si possono registrare i programmi preferiti per poi vederli in un secondo momento , per ora non ho avuto modo di provare questa funzione ma la ritengo una cosa fantastica, cmq una cosa che ho trovato molto utile è che, posso programmare i miei programmi preferiti, mentre guardo un programma in un canale qualsiasi all’ ora desiderata mi appare un messaggio, che mi dice che se voglio cambiare canale in quanto inizia il programma da me selezionato .

ricerca canali

Dopo averlo testato a casa ho portato il tutto dentro il Vecio.
Ho collegato e acceso sia antenna che il dispositivo alle prese dell’ accendisigari a 12 Volts, dopo aver fatto partire l’ App l IPad ha iniziato ha cercare il segnale dell’ WI-FI , una volta trovato, ho iniziato con una nuova ricerca canali per vedere le potenzialità dell’ antenna.
Anche qua in pochi secondi ho iniziato a vedere vari canali, purtroppo non tutti come ha casa in quanto l antenna essendo sul tetto del Vecio e in mezzo alle case faceva un po di fatica, ma i canali che aveva trovato si vedevano bene.
Ormai sono già da un paio di giorni che nel mio girovagare con il Vecio lo sto testando questo sistema per vedere la tv alla sera, ho voluto provarlo anche in Croazia vedendo ovviamente i loro canali ed ha funzionato alla grande.

guardo la tv

L'IPad tv

Alla fine di tutto considerato che non ho speso una follia ha confronto di un impianto tv da camper e recuperando anche il mio vecchio IPad posso considerami più che soddisfatto dell’ acquisto e se per caso capita che non vedo niente per via della zona che mi trovo poco importa, un buon libro e sempre con me per passare la serata magari con un po di musica di sottofondo sempre usando l’IPad.
Bene amici mi auguro di essere stato chiaro nelle mie spiegazioni di come lavoro e mi svago nel Vecio vi saluto a tutti ed al prossimo post ciao ciao Max & Il Vecio.

English version by Google Translator

Hello everyone I’m back with a new post, this’ Today I’ll talk about how the Vecio I can work through my computer and internet, spending a few evenings watching television thanks to my old first-generation iPad.
As for the ‘use of the internet at the moment it concerns only when they are in Italy having a contract with a service provider, but when I am outside the country for long periods in addition to exploiting the various Hot Spot Free will assess the idea of ​​taking a Data Sim to optimize the costs of management, unfortunately, to date the costs of the Roaming I am still not convenient.
You have to work my videos for the moment I’m using an old Macboock, a laptop that I have already 6 years for what I do works fine, the battery manages to keep me around 2 hours then charge once downloaded, thanks always a charger to 12 volts using the cigarette lighter socket, which tell you: pretty cool because I no longer use the 300 watt inverter with consequent excessive battery consumption.
But we see one of the two points of this post: the Internet connectivity, thanks to the telephone company that I am currently using, I had a financial offer combined with a device that gives me the opportunity to surf with my device through Wi-Fi .
In practice it is not nothing else that a portable Wi-Fi router, which thanks to its battery gives me around one hour of autonomy before connecting it to a USB connection and continue with my work, the only negative that I have encountered in this first period of wandering with Vecio is the fact that the manager is currently not always covered, so expect a few month or so before moving on to another.
Well now it list its technical characteristics:

WebPocket 42
-Free Wi-Fi 802.11 b / g / n (up to 72 mbps)
-Support Up to 10 Wi-Fi devices
-DC-HSPA + up to 42 Mbps in DL
-HSPA UL up to 5.76 Mbps
-Size And weight 90.2 x 57 x 14.6 mm 68g
-Support SMS

Unfortunately, little accidents can happen and if by chance you were to break I lose in the worst cases I have two more chances to get connected:
An old USB stick that makes me a modem, or I can always use it as a modem on my old cell phone using an iPhone 4S here also Wi-Fi.

Well friends I think I was clear on how I connect to the Internet within the Vecio, but now I’ll talk about how I turned my old first-generation iPad on television with digital terrestrial.
The reason why I switched to this mode for watching movies and the news was that, using internet Giga was consuming too many of my phone contracts and unfortunately not always the connection worked well, maybe I heard the sound but did not see the video a nuisance.
So one evening surfing the net I found a device that could do to my case, thanks to him I could turn my very old iPad as a home TV.
Coupled to the device I had to take an ‘amplified antenna from home in order to receive the broadcast signal, fortunately I found that works is 220 volts at 12 via the cigarette lighter.
In the end this device is nothing more than a digital terrestrial decoder that thanks to its Wi-Fi can be connected: mobile, tablet and computer thanks to its internal software and downloading its dedicated App, you can use either Android devices Apple, I must tell you that as an idea l ‘I found it pretty cool and, putting his wallet l’ I took faccendoni also save some pennies for a complete TV system by campers.
Advice before making your purchase, check if it is compatible with your device, the product is called WI.TV, not easy to find in stores, but on the net you can find it easily.
Just taken I wanted to test it with my IPad 2 (a first-generation and one mini) by connecting it directly to ‘antenna home.
After downloading the Store l ‘APP. I started with the channel search, unfortunately the mini was not compatible, so I tried it with that of the first generation, in my opinion even better by having the larger monitor.
The channel search was faster than I started to see me the TV perfectly without unhooking of any kind even moving from one side to ‘the other room out on the terrace (WI-FI inside 20 Mt and 40 Mt access external data after a very short time provided by the manufacturer), colors and perfect sound, the only sour thing my IPad does not see the HD channels but otherwise perfect.
I also noticed that connecting a USB stick you can record your favorite programs and watch them at a later time, for now I have got to try this out but I think that’s fantastic, cmq something that I found very useful is that, I can program my favorite, as I look at any ‘desired time program in a channel I get a message that tells me that if I want to change the channel as it starts the program selected by me.
After testing it at home I brought all that into Vecio.
I connected and turned on is that the antenna device of struggling ‘lighter at 12 Volts, after starting the’ l IPad App has started search for the signal of ‘WI-FI, once found, I started with a new channel search to see the potential of ‘antenna.
Even here in a few seconds I started to see many channels, but not all as home as the antenna being on the roof of Vecio and through the houses was a bit of effort, but the channels that had found could be seen well.
Are now for a couple of days in my wanderings with Vecio I am testing this system to watch TV at night, I wanted to try it also in Croatia obviously seeing their channels and it worked out great.

At the end of all things considered I have not spent a folly has compared to a TV system as campers and also recovering my old iPad can consider me more than satisfied dell ‘purchase and if by chance it happens that I do not see anything because of the area I come it does not matter, a good book and always with me to spend the evening with perhaps a little more background music using the iPad.
Well friends, I hope I was clear in my explanation of how to work and play in Vecio I greet you all and to the near post hello hello Max & The Vecio.

L’allestimento interno / The interior

Ciao a tutti rieccomi di nuovo con voi, oggi vi parlerò dell’ allestimento interno del Vecio.
Il tutto è iniziato ancora prima dell’ arrivo del Vecio, in quanto grazie l’ aiuto del mio portatile ho realizzato quello che sarebbe diventato l’allestimento interno.

Allestimento interno .001

Siccome mi piace molto il fai da te ho voluto realizzare un allestimento provvisorio con materiale di scarto e recupero , visto anche la bella stagione non vedevo l ora di iniziare a girare con il Vecio, poi facendo così, avrò anche modo di apportare delle modifiche in base alle mie esigenze il prossimo autunno, sapete disegnare su un computer con tutte le misure può essere divertente e preciso ma poi bisogna vedere se in realtà va come volevamo veramente , quindi mi è sembrata la cosa più sensata fare così per creare qualcosa di veramente mio.

al lavoro sul progetto

Quindi arrivato il Vecio ho iniziato con togliere le immondizie e fatto pulire tutto grazie l’aiuto di un’ idropulitrice tutto quanto, fuori per fuori,fortuna che siamo in estate così si è asciugato in un paio di ore, ho dovuto fare questa operazione in quanto il Vecio apparteneva ad un giardiniere, quindi potete capire e immaginare in che condizioni si trovava.

come era

Bene ora iniziamo con l’ allestimento vero è proprio : per prima cosa ho iniziato con buttare giù un tappeto di gomma con disegnato sopra un pavimento in legno, recuperato da un amico che stava ristrutturando il suo appartamento,un bel risparmio, dopo questa operazione ho recuperato due ripiani di legno abbandonati in garage da qualche anno della misura di 1,22 x 0,80 mt l’uno , dopo averli verniciati, ho creato la base di quello che sarà letto, posizionandoli nella parte posteriore del Vecio nel senso della larghezza, sfruttando altri due pezzi di legno li ho usati come piedi assieme ad parte del telaio per tenere sollevato il tutto di 45 cm circa, creando così anche un gavone inferiore per poter metter dentro tutte le mie attrezzature di lavoro e non.

Al lavoro con seghetto e legno.003

Poi ho dovuto mettere mani al portafoglio ahimè , per comperare della moquette , un telo e della gomma piuma , per farci questo:
la moquette l ho posizionata sopra la base del letto fino al soffitto dove appoggerò la testa per avere un pò di morbido , la gommapiuma con uno spessore di 5 cm ho realizzato un materasso è con il telo ho creato un sacco dove racchiudere il materasso.
Dopo questo lavoro è l ora di pensare al mobile multi funzione che ho recuperato da un’altro allestimento che avevo creato per una panda 4×4 realizzato sempre con materiale di recupero come un pallet e parti di un cassone di legno ..
Il mobile misura circa 1,15x 0,36 x 0,45 mt ed è così composto :
una parte per contenere il serbatoio dell’ acqua da 10 Lt per la doccia
una parte per la piccola cambusa
un ripiano apribile con il fornello a gas per farmi da mangiare
ed una parte per il tavolo creato da un contenitore di plastica dove dentro ci ho messo la batteria del impianto fotovoltaico è tutti gli accessori che mi servono per lavorare.
Alla fine ci ho installato anche una striscia a led per illuminare il tavolo in modo di lavorare alla sera senza usare quelle del Vecio che sono belle forti.
Ho voluto creare un mobile così perché ho la possibilità di spostarlo dove voglio, essendo realizzato per portare tutto dietro come dicevo , la doccia, cambusa, il tavolo, così può essere usato anche fuori dal mezzo ho addirittura in un altro.
Posizionato anche questo e fatto la prova che tutto funzioni per bene sono passato alla creazione di una cassapanca per stare seduto e mettere dentro le cose quali possono essere vestiti, materiali oppure la spesa settimanale, per questa in realtà non ho usato materiale di recupero in quanto ho trovato un bellissimo kit con tutto già pronto per essere costruito presso un centro del fai da te , che dire fantastico ed anche economico, in mezz’ora ho fatto tutto passando anche il collaudo del mio peso, circa 86 kg.

vita dentro il vecio

Per finire questo allestimento provvisorio ho dovuto pensare anche alle mie esigenze fisiologiche, avrei potuto usare come nel vecchio allestimento della panda il classico secchio, ma questa volta ho voluto coccolarmi e stare un pò comodo, quindi purtroppo anche stavolta ho dovuto mettere mano al portafoglio di nuovo presso un rivenditore di camper, acquistando un wc chimico.

wc chimico.002

per chi no non li conosce non praticando la vita on te road il suo uso e molto semplice, in fondo è come un wc di casa, disponendo in più di due serbatoi realizzati assieme alla seduta.
Nel primo alla base si riempie con 1 Lt d’acqua circa, ci si aggiunge un prodotto specifico per neutralizzare gli odori ed i residui, poi nel altro serbatoio che si trova nella parte superiore, si riempie solo d’acqua a seconda della capacità che poi servirà da sciacquone, come vedete è molto semplice, ovviamente non si potrà scaricare nei tombini ho dove si vuole, bisognerà appoggiarsi nelle aree attrezzate per i camper oppure presso i centri vendita camper che dispongono di questo servizio.

interno vecio 1
interni vecio 2

Ecco fatto amici, con questi pochi materiali e pochi soldi ho realizzato il primo allestimento del Vecio , pronto per essere usato per questa estate , poi in autunno passerò a quello definitivo, ho già delle idee in mente per renderlo bello e confortevole sempre nella semplicità è funzionalità.
Bè amici penso di avervi detto tutto, vi saluto a tutti e vi rimando al prossimo post.
Ciao ciao Max & Il Vecio

English version by Google Translator

Hello everyone I’m back with you again, today I will speak of ‘interior of Vecio.
The whole is still started before the ‘arrival of Vecio, as with the’ help of my laptop I realized what was to become the interior.
Because I really like the DIY I wanted to make a temporary installation set up with waste material and recovery, as well the summer I was looking forward to start shooting with Vecio, then doing so, even I will have to make changes in according to my needs next fall, you know draw on a computer with all the measures can be fun and precise but then you have to see if it actually goes like really wanted, so it seemed the sensible thing to do so to create something truly my .
Then came the Vecio I started with removing the garbage and clean everything done with the help of a ‘pressure washer everything, out to out, fortunately we are in summer so it dried in a couple of hours, I had to do this in as the Vecio belonged to a gardener, so you can understand and imagine what condition he was in.
Well now let’s start with the ‘true construction it is: First, I started with throw down a rubber mat with drawn on a wooden floor, recovered from a friend who was renovating his apartment, a nice savings, after this operation I recovered two wooden shelves abandoned in the garage for some years the measure of 1.22 x 0.80 meters each, after they have been painted, I have created the basis of what will be the bed, placing them in the back of Vecio in the direction of the width , using two pieces of wood I used them as walking together with part of the frame to keep raising the whole of about 45 cm, thereby creating a lower locker to put in all my work equipment and not.
Then I had to put hands to the portfolio alas, to buy the carpet, a cloth and foam, to make us this:
the carpet I positioned above the base of the bed to the ceiling where it will support your head to get some soft, foam rubber with a thickness of 5 cm I made a mattress is with the fabric I created a lot where enclose the mattress.
After this work is the time to think that I have the mobile multi function recovered by another setting that I had created for a 4×4 panda always made with recycled material such as a pallet and parts of a wooden box ..
The cabinet measures approximately 1.15x 0.36 x 0.45 meters and is as follows:
a part for containing the dell ‘water tank 10 Lt for the shower
a part for the small galley
a sliding shelf with the gas stove to get me to eat
and a part for the table created by a plastic container inside where it took the photovoltaic battery is all the accessories that I need to work.
Eventually I also installed there a LED strip to illuminate the table in order to work in the evening without using those of Vecio that are beautiful strong.
I wanted to create a mobile so that I can move it where I want, being made to bring all behind as I said, the shower, galley, the table, so it can also be used out of the half I even another.
Also positioned that and did the test that everything works for good are passed to the creation of a chest to sit and put into things which can be clothes, materials or the weekly shopping, for this I actually did not use recycled materials as I found a beautiful kit with everything ready to be constructed at a center of DIY, which means fantastic and economical, in half an hour I did all through even the testing of my weight, about 86 kg.
To finish this temporary installation set up I had to think about my physiological needs, I could use as in the old layout of the panda classic bucket, but this time I wanted to cuddle and stay a little comfortable, so unfortunately I had to once again your wallet to again at an RV dealer, buying a chemical toilet.
for those who do not do not know them not practicing on life te road its use is very simple, basically it is like a toilet at home, placing more than two reservoirs created together with the seat.
In the first to the base is filled with about 1 liter of water, there is added a specific product to neutralize odors and debris, then in another tank that is located in the upper part, it only fills of water depending on the capacity that then serve as a toilet, as you see it is very simple, of course you can not download in the drain where I want to, have to lean in areas equipped for campers or motorhomes at retail centers that offer this service.
That’s it friends, with these few materials and little money I made the first staging of Vecio, ready for use this summer, then autumn will pass to the final, I already have ideas in mind to make it beautiful and comfortable it is always in simplicity functionality.
Well friends I think I have said everything, I greet you all and I refer you to the next post.
Hello hello Max & The Vecio

Oscuramento dei vetri / Darkening of glass

Ciao a tutti amici, eccomi con un nuovo post , questa volta parlerò dell’ oscuramento dei vetri ,un lavoro semplice da fare, anche se non sembra, ma bisogna avere solo un pò di pazienza per portare a termine il tutto, ma se non ve la sentite ci si può rivolgere sempre hai professionisti e mettere mani al proprio portafoglio , ma volete mettere la soddisfazione di fare voi con le vostre mani?
In commercio ci sono vari tipi di pellicole da applicare sui vetri da quelle più chiare fino ha quelle più scure , per il Vecio ho optato quelle più scure possibili per oscurare i vetri posteriori e quello fra cabina di guida e cassone.
Quale è il vantaggio di avere le pellicole ?
Una è,per avere un pò di privacy, si amici perché se qualcuno vuole vedere dentro farà molta fatica a farlo per riuscirci ed anche li,vedendo poco o niente ci si deve appoggiare con il viso attaccato al vetro , invece al contrario da dentro verso fuori si vede tutto, poi l’ altro motivo: è per dare un bellissimo effetto estetico al mezzo.

IMG_9368

IMG_9370

Bene andiamo alla fase della preparazione :
dopo aver scelto il vostro prodotto ( il costo varia dai 10 hai 30 euro circa ) aprite la confezione, dentro troverete: la pellicola , un taglierino ed una spatolina di plastica, poi procuratevi anche uno straccio pulito ed un spruzzino con acqua e sapone, questi saranno i vostri attrezzi da lavoro.
Aperta la confezione stendete la pellicola su un piano bello dritto , poi prendete la misura esatta del vostro vetro da oscurare e con quella tenete un lasco di 2 cm circa per lato e tagliate la pellicola .
Fatto questa operazione poi bisogna pulire e sgrassare bene il vetro , quando avete finito spruzzate sia sulla pellicola che sul vetro l’acqua e sapone, abbondate pure.
Dopo questa operazione iniziate ad applicare la pellicola sul vetro dal alto verso il basso aiutandovi con la spatolina in modo da applicarla bene, dopo questa operazione quando il tutto è messo bene aspettate un attimo poi con il taglierino togliete l abbondanza della pellicola , vi ricordate che vi avevo detto di farla 2 cm circa in più per lato del vetro?
Bene quando anche questa operazione l avete conclusa, togliete la pellicola dal vetro e appoggiatela sul piano iniziando a togliere il trasparente dalla stessa e man mano che lo fate spruzzateci su l’acqua e sapone, mi raccomando non lesinate in quanto vi servirà poi per correggere gli eventuali errori tipo bolle d’ aria o righe,vi consiglio anche prima di posizionare sul vetro di bagnarvi le vostre dita in modo di non lasciare sporcizia oppure le proprie impronte.
Fatto anche questo, riprendete la pellicola ed applicatela sul vetro bagnato un attimo prima iniziando sempre dal alto verso il basso.
Avendo bagnato bene il tutto la pellicola si muoverà un pò: meglio così,perchè avrete la possibilità di posizionarla bene, poi, con l aiuto della spattolina iniziate a sistemarla ed ha far scivolare fuori tutta l acqua eliminando tutte le bolle d aria e righe, quando avrete finito anche questa procedura il vostro vetro sarà perfettamente oscurato.

IMG_9376

IMG_9369

Bene amici mi auguro di essere stato chiaro, questa è la procedura che ho sempre usato per miei mezzi, quindi auguro anche a voi un buon lavoro.
Un saluto a tutti ed al prossimo post
Max & il Vecio.

  

Inizio lavori / Work start

Ciao a tutti eccomi quà,
Oggi vi parlerò del’ impianto luci e servizi del Vecio, purtroppo non era tutto in ordine, ho trovato tanti fili elettrici sparsi ,tagliati e giuntati, quindi prima di iniziare ho deciso di fare una bella pulizia e sistemare il tutto , per poi usare solo quello che effettivamente mi serve.

IMG_9338

Dopo questo lavoro ho creato un impianto a Led collegato alla batteria del furgone per mettere :
Una striscia a Led da 70 cm circa in cabina di guida, in modo d’avere una bella luce forte e sopratutto che non consumi un sacco di energia,
Un’ altra striscia a Led da un 1 metro circa dentro nel cassone di quella che sarà la casa /ufficio
e per finire, una lampadina nel vano creato appositamente da usare come bagagliaio.
Poi la giornata è continuata con l’ installazione dell’ impianto fotovoltaico, ne ho parlato in un post precedente qualche giorno fà di come è fatto.
Dopo aver finito con questi 2 impianti, devo dirvi che tutto sta funzionando perfettamente e sono molto soddisfatto del lavoro fatto, ma quello che mi da più soddisfazione è il fatto che grazie al sole avrò l energia a costo zero e senza inquinare.

IMG_9342

Ho voluto creare questi 2 impianti differenti perché nel periodo invernale non ci sarà molto sole da sfruttare per il fotovoltaico , quindi avrò la possibilità di usare lo stesso le utenze grazie alla batteria del furgone, invece in caso di necessità spero pochissime volte, ( dietro i mie conti non dovrei consumare tanto) mi appoggerò hai campeggi o aree sosta ed utilizzare la rete elettrica .
Come dicevo ho fatto due conti sui consumi con l impianto fotovoltaico e la sua batteria da 100 Ampere /1200 Watt spero di non aver sbagliato eccoli:

Tempo di ricarica della batteria da zero 12 ore circa

apparecchio consumo w ore d’uso
Macboock 60 w 20
Ipad Iphone 5 w circa 240
Telecamera 20 w 60
Lampadina 20 w 60
inverter 300 w 4

Dire non male .
Bene che dirvi, i lavori sul Vecio vanno avanti c’è ancora da fare:
l’ allestimento provvisorio per questa estate prima del lavoro definitivo di questo autunno , c’é da oscurare i vetri con le pellicole nere ed altre modifiche per poterci vivere e lavorare dietro le mie esigenze.
Un saluto a tutti e grazie al prossimo post.
Il Vecio & Max

in English using Google translator

Hello everyone here I am,
Today I will talk about the ‘lighting system and services of Vecio, unfortunately not everything was in order, I found so many scattered electrical wires, cut and spliced, so before starting I decided to make a nice clean and fix everything, and then use only what I actually need.

After this work I created a plant Led connected to the van’s battery to start:
A strip of 70 cm Led around in the cockpit, so as to have a beautiful bright light and especially that does not consume a lot of energy,
A ‘other strip Led by a one meter around inside in the back of what will be the home / office
and finally, a light bulb in the compartment specifically designed for use as a trunk.
Then the day continued with the ‘installation of’ photovoltaic system, I mentioned in a previous post a few days ago how it’s done.
After you’re done with these two systems, I must tell you that everything is working perfectly and I am very satisfied with the work done, but what gives me the most satisfaction is the fact that thanks to the sun I will have the energy at no cost and without polluting.

I wanted to create these two different systems because in the winter there will be a lot of sun to be exploited for photovoltaics, so I will be able to use the same utilities thanks to the van’s battery, however in case of necessity I hope very few times, (behind My accounts should not consume as much) I will support you camping or parking areas and use the electricity grid.
As I said I did the math on consumption with the photovoltaic plant and its 100 Amperes / 1200 Watt battery hope I do not have the wrong here they are:

Battery charging time from zero about 12 hours

unit consumption w hours of use
Macboock 60 w 20
Ipad Iphone 5 w 240
Camera 20 w 60
Bulb 20 W 60
Inverter 300 w 4

Say not bad.
Well what to say, work on Vecio go ahead remains to be done:
l ‘temporary installation set up for this summer before the final work this fall, to remember obscure the windows with black strip and other changes to be able to live and work behind my needs.

Greetings to all and thanks to the near post.
The Vecio & Max

Il Primo Giorno Con Il Vecio / The First Day With The Vecio

il Vecio fra le vigne

il Vecio vigne

Ciao amici finalmente dopo giorni ho preso in mano il Vecio e ne ho approfittato per fare un giro di test , un centinaio di km circa , per capire sè tutto era ok, oppure ci sta ancora ancora qualcosa da fare .
Purtroppo ho notato una piccola perdita di gasolio dalla pompa di iniezione , quanto prima dovrò portarlo a fare vedere e sistemare il tutto, speriamo bene .
Allora come dicevo mi sono messo in strada , trovato subito la posizione di guida sono partito in direzione di Udine per poi tornare indietro per le colline del Collio Italiano e Sloveno .
Ho provato a tirarlo un poco per il collo per capire quale sono i suoi limiti , per poi trovare quella che sarà la sua velocità di crociera duranti i viaggi.
Il Vecio ha raggiunto quasi i 120 km orari , amici che dire: un casino dal motore, urlava , in cabina tutto faceva rumore ,un casino pazzesco dovuto anche alla paratia interna , ma il Vecio non ha mollato un colpo continuava ad andare , che dire : FANTASTICO
Dopo questo test ho capito che la sua velocità di crociera si attesta sui 90/95 km orari più che bene per viaggiare ed in più ho anche il margine per fare qualche sorpasso se serve.
La sua guida , nonostante la mancanza del servosterzo non e male e si posteggia facilmente nei parcheggi anche grazie alla sua ridotta misura , per quanto riguarda i freni fanno il loro lavoro,ma considerate che non lavorano mai al 100% in quanto il Vecio non viaggerà mai alla sua portata massima,quindi di km prima di sostituire pastiglie , dischi , ganasce e tamburi ne faranno ed il portafoglio per questo ringrazia.
Ultima cosa prima di chiudere questo post è: quello che più mi ha colpito .
e la sua bassa coppia (ovvero la sua spinta hai bassi ) sia in partenza che in salita girando lungo le colline, schiacciavo sul pedale e il Vecio non si tirava indietro , magari fumava nero un pò,ma lui andava .
Che dire sono soddisfatto del Vecio nonostante i suoi anni fa benissimo il suo lavoro regalandomi il piacere nella guida , quindi grandi viaggi ci aspettano in futuro, ma prima di farlo devo fare un minimo di allestimento interno, per poterci vivere e lavorare.
Bè vi saluto a tutti ringraziandovi e arrivederci al prossimo post
Il Vecio & Max

English version using Google translator
Hello friends finally after day I picked up the Vecio and I took the opportunity to make a round of tests, a hundred kilometers around, to understand himself everything was ok, or there is still something else to do.
Unfortunately, I noticed a small leak of diesel fuel from the injection pump, the sooner I’ll have to take it see and fix everything, hopefully good.
So as I said, I put in the street, quickly found the driving position I started in the direction of Udine and then go back to the hills of the Italian and Slovenian Collio.
I tried to get him a little by the neck to figure out what its limitations are, and then find the one that will be its cruising speed Duranti trips.
The Vecio reached nearly 120 mph, friends say, a mess from the engine, screaming, making noise in the cabin all, a crazy casino also due to the internal bulkhead, but the Vecio did not give up a hit still going, what about : FANTASTIC
After this test I realized that its cruising speed reaches about 90/95 km per hour just fine for traveling and in addition I also have the margin to do some overtaking if needed.
His guide, despite the lack of power steering and is not bad and can be easily parked in the parking lots also due to its limited extent, as regards the brakes do their job, but considered that never work to 100% as the Vecio not travel never to its maximum capacity, then km before replacing pads, discs, shoes and drums and will make your wallet for this thanks.
Last thing before I close this post is: what struck me most.
and its low torque (ie its push you lower) both departing and uphill running along the hills, I pressed the pedal and the Vecio not pulled back, maybe black smoked a little, but he was wrong.
Who say they are pleased with the Vecio despite his years very well his job giving me the pleasure of driving it, then great journeys await us in the future, but before doing so I have to do a minimum of interior construction, to be able to live and work.
Well, I greet you all thank you and see you next post
The Vecio & Max

Il Vecio su Instagram

Ciao a tutti volevo comunicarvi che il Vecio da oggi è presente anche su Instagram.
Per andarci basta cliccare in alto a dx su l’ icona.
vi saluto a tutti
Max & Il Vecio

English version translated with Google Translator

Hello everyone I wanted to tell you that the Vecio today is also on Instagram.
To go there just click on the top right of the ‘icon.
I greet you all
Max & The Vecio

L’IMPIANTO ELETTRICO

impianto elettrico

L’IMPIANTO ELETTRICO
Eccomi amici, tra un momento e l’ altro libero in queste giornate di lavoro sono riuscito a buttare giù una bozza su carta di quello che sarà l’impianto elettrico interno del Vecio.
Sarà un impianto ecologico in quanto tutte le sue utenze useranno l energia prodotta dal sole grazie ad un impianto fotovoltaico da 100 Watt.
l’ impianto sarà così composto:
1 pannello fotovoltaico da 100 Watt.
1 regolatore di carica
Una batteria AGM DA 1200 Watt.
Ed da un inverter per qualche utenza a 220 Volts.
Con questo impianto avrò la possibilità di alimentare :
le strisce a Led per l illuminazione interna
il portatile , tablet, cellulare, e la pompa dell’ acqua per la doccia .
Quindi tutte le cose necessarie per essere autonomi e vivere la vita on the road .
Ovviamente d’ inverno sarà un pò più difficile caricare la batteria visto il poco sole , ma il mio obiettivo e di trasferirmi nei posti caldi vedi Marocco e Spagna , in ogni modo se ne avrò la necessità andrò qualche giorno nei campeggi ed userò la linea elettrica per impianto e la ricarica .
Comunque non penso che avrò grossi consumi energetici in quanto tutto sarà alimentato tramite presa accendisigari, l unica cosa che consumava di più e dovevo usare l’ inverter era per il portatile che mi serviva per forza usare il 220 Volts, ma grazie al consiglio di un amico che vive da nomade digitale e fa il fulltimers a tempo pieno in giro per l’ europa , mi ha consigliato di acquistare e usare un carica batterie da macchina specifico per il mio Macboock, quindi grazie a questo ho ridotto molto i consumi, grazie Armando, se volete conoscerlo anzi conoscerli perché vive con sua moglie Mel dentro un pulmino Westfalia, consultate il loro blog:
www.westfaliadigitalnomads.com
Bè nei prossimi giorni farò un conto dei consumi è per il tempo di ricarica della batteria così anche voi potrete farvi un idea di cosa può fare un pannello fotovoltaico.
bene amici vi ringrazio per aver letto queste righe vi ringrazio e vi mando un saluto a tutti.
Max.

English version using Google translator

ELECTRIC SYSTEM
Here I am friends, in a moment, and the ‘other free in these days of work I was able to throw down on paper a draft of what will be the interior electrical system of Vecio.
It will be an ecological system because all its users will use the energy produced by the sun thanks to a 100 Watt photovoltaic system.
l ‘plant will be composed as follows:
1 solar panel 100 Watt.
1 charge controller
An AGM battery FROM 1200 Watt.
And by an inverter for some users to 220 Volts.
With this plant will have the ability to power:
LED strips for interior lighting
laptop, tablet, mobile phone, and of ‘water pump for the shower.
So all the things needed to be independent and live life on the road.
Obviously d ‘winter will be a little more difficult to charge the battery seen the little sun, but my goal and I moved in warm places see Morocco and Spain, in every way if I have a need a few days to go camping and I will use the power line for plant and charging.
However I do not think I will have large energy consumption because everything will be powered by the cigarette lighter, the only thing that consumed more and I had to use the ‘inverter was for the laptop that I needed to force use 220 volts, but thanks to the advice of a friend who lives digital nomad and makes fulltimers full time around the ‘europe, advised me to buy and use a battery charger specific machine for my Macboock, so thanks to this I have very low power consumption, thanks Armando if you want to know indeed know them because he lives with his wife Mel in a Westfalia van, consult their blog:
www.westfaliadigitalnomads.com
Well in the next few days I’ll make a statement in consumption is for the battery recharge time so you too can make you an idea of ​​what can make a solar panel.
good friends thank you for reading these lines thank you and I send a greeting to all.
Max.

benvenuti a tutti

Un saluto a tutti quanti, vi dò il mio benvenuto a questo blog.
E’ la prima volta che mi cimento in questa avventura quindi abbiate pazienza se faccio qualche errore ma fra qualche giorno sistemerò tutto.
Purtroppo non conosco l’inglese e per questo userò il traduttore di Google spero che si riesca a capire lo stesso quello che vorrò raccontare del mio mondo: l apprendista Fulltimers.
Vi saluto a tutti ed al prossimo post a presto.
Max
Greetings to all of you, I give my welcome to this blog .
‘ The first time that I attempt in this adventure so be patient if I make a few mistakes but in a few days I will arrange everything.
Unfortunately I do not speak English and for that I will use the Google translator I hope you can understand the same one that I want to tell you about my world: Fulltimers apprentice.
I greet you all and to the next post soon .
max