Vivere in van: si riparte!

      2 commenti su Vivere in van: si riparte!

Ciao amici! E’ giunta l’ora di ripartire. Il nostro tour verso sud inizia dal Lago di Santa Croce, in provincia di Belluno, in quanto siamo andati a trovare i nostri amici Erica e Diego che erano li per qualche giorno di vacanza col loro camper. Siamo arrivati la sera del 8 luglio e abbiamo parcheggiato Shark nel parcheggio a pagamento che c’è a Farra d’Alpago (BL) vicino alla spiaggetta. Posto molto tranquillo immerso nel verde e circondato dalle montagne. La mattina dopo siamo andati a passeggiare lungo un sentiero sterrato fino ad un bar dove abbiamo bevuto un caffè e dopo pranzo siamo andati alla spiaggetta. Qui c’è il vento tutti i giorni e quindi è un posto idoneo a fare sport d’acqua come kite, surf ecc. 

Prima di cena io e Max ci siamo spostati sul Lago Morto, non molto distante, per passare la notte. Altro spot molto frequentato da che fa sport d’acqua. Il vento c’è, però, solo la mattina tra le 6 e le 8. Infatti eravamo da soli nel parcheggio fino alle 22 circa, quando hanno iniziato ad arrivare camper e mini van di persone che la mattina seguente, verso le 5.30 si sono preparati e sono scesci in acqua con i kite e i windsurf. Non hanno disturbato però. Si sono preparati in silenzio. 

Parcheggio

Dopo aver lavorato un po’ siamo ripartiti alla volta di Padova per andare a trovare gli amici Annita e Simone che ci hanno invitato a cenare a casa loro. Abbiamo ordinato le pizze e passato una serata splendida a chiacchierare. L’indomani siamo andati insieme a fare colazione al bar, dopo di che ci siamo salutati e io e Max abbiamo ripreso il viaggio.

Ci siamo fermati per una visita ad Este, visto che si trovava di strada, in provincia di Padova. Questa cittadina è abitata da tempi molto antichi. Abbiamo visitato sia il centro città che il magnifico Castello Carrarese. Quest’ultimo è il principale monumento cittadino risalente al 1330 circa. L’interno del castello ora è adibito a bellissimo parco pubblico e le mura di cinta, che formano un poligono, sono lunghe quasi 1 km.

Nuovo amico da incontrare sul nostro cammino. Il grande Elia Bertozzi che forse conoscete in quanto ha fatto un viaggio col suo furgone Westfalia James Cook al Circolo Polare Artico. Ha scritto anche un libro su questo viaggio dal titolo ‘Io, me e il grande nord’. Leggetelo, è un libro fantastico!    

Abbiamo cenato insieme a lui e alla sua bambina passando una bella serata davanti a qualche birra raccontandoci mille cose. 

Il giorno dopo io e Max, dopo aver rassetato Shark e aver fatto colazione abbiamo ripreso il viaggio. Troverete il video sul nostro canale YouTube. Ci trovate anche su Facebook e Instagram.  Seguiteci per conoscere le prossime tappe! Ciao a tutti!

Io e Max ad Este

Lucy & Max

2 thoughts on “Vivere in van: si riparte!

  1. Giuseppe Brusati

    Max e Lucy buongiorno!!!!
    Non sono molto pratico di blog e sistemi social, però voglio complimentarmi con voi per quanto pubblicate, noi siamo una coppia io (Bruce) e mia moglie Gisy siamo insieme da …..anta anni e sono solo 40 anni che non ne abbiamo più 20, siamo però possessori di uno splendido MB Viano Fun Westfalia da più di un anno e la ns vita da allora è decisamente cambiata. Lo abbiamo attrezzato con frigo a compressore da 40 lt, potty, e batteria al litio da 100 ah e viverci le vacanze ed i we lunghi e un sogno che si è realizzato dopo molti anni di ricerca del mezzo giusto, abbiamo tre figli grandi che con i/le relativi compagni/e apprezzano e usano molto il mezzo, poi c’è Timothy, ns nipote di 3 anni che va pazzo per il Van del Nonno. Dopo tutto sto preambolo volevo chiedervi se avete anche voi il problema della produzione di acqua calda per la doccia …..noi siamo alla ricerca di qualcosa (es. Kampala Geyser….) per risolvere quando siamo in libera….volevo chiedere se avete consigli in tal senso…..e rinnovare i complimenti anche per i video che pubblicate sempre divertenti e simpatici…..che altro dire…..noi di base siamo a Varese se doveste passare di qui, come si potrebbe dire “mi parcheggio di casa es tu area per la sosta notturna” ……spero in una risposta da parte vostra ( non so come visto che non ho Facebook o cose simili, ma ci spero vivamente) A presto ….Bruce e Gisy

    Reply
    1. max Post author

      buongiorno a voi e complimenti per il vostro mezzo, ma sopratutto per lo spirito di adattamento, siete un esempio.
      allora per l acqua calda esistono anche delle caldaie portatili dove si collega una bombola di gas e una tanica di acqua in modo che quando si apre il rubinetto, l acqua passa dentro questa caldaia e si riscalda,
      si trovano in internet, datemi qualche giorno e vedo di trovare qualche link a riguardo.
      noi per il momento per i prossimi mesi abbiamo pensato ad un secchio, spugna e ci scaldiamo l acqua con un pentolino, mentre in questo periodo visto la bella stagione usiamo la doccia esterna e troviamo anche l acqua tiepida viste le temperature che ci sono fuori.
      grazie mille ancora per averci contattato e vi auguriamo buona strada, Max.

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *