Un percorso inaspettato!

      Nessun commento su Un percorso inaspettato!

Ciao amici! Dopo aver visitato San Daniele de Friuli e aver degustato il suo buonissimo prosciutto abbiamo deciso di ascoltare il consiglio di un nostro follower e andare a rilassarci in mezzo alla natura. Ci siamo diretti a Villuzza di Ragogna (UD).

Abbiamo parcheggiato Junior in uno spiazzo erboso. Purtroppo non abbiamo potuto scendere vicino alla riva a causa delle grosse dimensioni del camper. Sullo sterrato in discesa avremmo potuto avere grossi problemi. Non ci sono naturalmente servizi per camper ed è vietato campeggiare e crediamo che nella stagione primavera/estate non sia possibile sostare con i nostri veicoli ricreativi. In ogni caso eravamo a 100 metri dalla spiaggetta sulla riva del fiume Tagliamento, il più importante fiume del Friuli Venezia Giulia con una lunghezza di 170 km ed un bacino ampio 3000 km quadrati. Grazie al fatto che è uno dei pochi fiumi in Europa a conservare la sua morfologia originale a canali intrecciati, viene chiamato ‘Il Re dei fiumi alpini’.

Abbiamo trascorso una nottata nella pace più assoluta. Completo buio e silenzio. Si sentivano solo i ‘rumori’ della natura.

L’indomani, dopo pranzo, abbiamo deciso di fare una camminata prendendo uno dei tanti sentieri sterrati segnalati. Inizialmente volevamo andare a vedere un castello che si vedeva in cima al monte di fronte a dove avevamo parcheggiato. Quindi ci siamo diretti sul sentiero che portava alla vicina cittadina di Pinzano al Tagliamento. Superato un lungo ponte che passa sul fiume abbiamo visto dei cartelli che indicavano un Ossario e postazioni di guerra. Seguendo i cartelli e i sentieri ci siamo ritrovati in un percorso di guerra! Primo punto di interesse che abbiamo incontrato è il Mausoleo militare che abbiamo scoperto essere incompiuto e che avrebbe dovuto ospitare le spoglie di circa tremila soldati morti durante la prima guerra mondiale. Incompiuto in quanto i lavori di costruzione si interruppero a causa dell’armistizio dell’8 settembre del 1943. Sorge su un colle da cui si gode una vista mozzafiato sul fiume e la vallata sottostante. C’è anche un punto panoramico per poter ammirare meglio questo spettacolo.

MAUSOLEO MILITARE
NOI E IL MAUSOLEO

Proseguendo sui sentieri si trovano varie postazioni militari e anche una caserma militare dismessa.

CASERMA MILITARE

Tutto il percorso è chiamato ‘Itinerario del Ponte di Pinzano’. Eravamo un po’ ’ stanchi e non abbiamo proseguito oltre ma siamo comunque rimasti affascinati da ciò che abbiamo visto. Senza volerlo ci siamo imbattuti in percorso storico. Fantastico!

UNO DEI SENTIERI
UNA DELLE POSTAZIONI DI GUERRA

Dopo di che siamo tornati al camper e il giorno dopo abbiamo passato la giornata sulla riva del fiume pranzando al sacco e prendendo il sole. Relax più completo.

Due giorni stupendi immersi nella natura che ci hanno fatto staccare la spina dalla situazione che stiamo vivendo tutti noi. Dopo di che siamo partiti alla volta di … ve lo diremo nel prossimo articolo.

Trovate il video di questi due giorni sul nostro canale Youtube ( trovate due video ‘Una giornata da fulltimers 18 e 19’ in quanto lo abbiamo suddiviso in due parti). Seguiteci anche su Facebook e Instagram per essere aggiornati sui nostri spostamenti. Grazie a tutti!

Lucy & Max

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *