In viaggio verso il mare della Toscana

Ciao a tutti rieccoci qui con il resoconto della giornata dopo qualche settimana di assenza , ogni tanto mi tocca lavorare per campare e sopratutto per mettere gasolio nel Vecio 😂😂😂, scherzi a parte con il sottofondo del concerto dei Queen vediamo di buttare giu qualche riga.

Allora, allora, ah si , verso le 11:30 ho lasciato il campeggio, la mattinata l ho praticamente passata a fare le pulizie, era veramente un disastro 😱😱😱.

Fatto gasolio e prima di mettermi strada ho fatto pranzo con una gustosa e sostanziosa piadina e dopo aver accontentato lo stomaco mi sono messo in direzione di Viareggio e non avendo fretta ho scelto di fare la statale Porretana, bella e piacevole da guidare a bassa velocità come era l umore oggi andare con gran calma, ho corso troppo nelle ultime settimane.

Mentre la strada correva sotto le ruote del Vecio anche i pensieri facevano altrettanto nella mia testa, strano perché di solito ho la testa vuota quando sono in giro sono troppo impegnato a lasciarmi andare da quello che mi scorre a fianco e di fronte , ma questa volta no: nelle ultime settimane sono successe parecchie cose sia nel privato che nel professionale quindi dovevo fare un po’ d’ordine, in questo caso la strada e un ottima consigliera, per un eventuale psicologo e pastiglie c’è tempo 😂😂😂😂.

Avevo scelto come meta Viareggio per due motivi, il primo che questo fine settimana ho un lavoro in Toscana e poi perché navigando in rete ho scoperto che ci sono parecchi spot per fare surf, io non ho la tavola ma mi diverto lo stesso con la mia da sup, se poi esce vento si può riprovare con il kite , speriamo bene, ho ancora in mente i 40 metri trascinati per terra spinto dalla mia vela 😱😱😱😱.

Alla fine arrivo a Viareggio , delusione totale, tutti parcheggi con la linea blu che a fine settimana sono a pagamento,😡😡😡cazzolina siamo in fuori stagione e nessun posto dove fare sosta libera, ma sopratutto troppi stabilimenti a fianco il mare dalla strada si fa fatica a vederlo, sono abituato troppo bene di solito e vabbè niente decido di proseguire ma è tutto uguale.

Riprovo con Park4night le soluzioni viste non mi andavo bene finché trovo un parcheggio fronte mare e gratuito bene mi dico e parto, ma anche li purtroppo un cartello stradale la faceva da padrone: divieto d’accesso ai mezzi superiori ai 2 mt 😡😡😡😡, ci sono andato lo stesso tempo solo di fare delle foto, peccato perché il posto non era male.

Alla fine sono arrivato vicino ad uno spot da surf famoso qua in Toscana e non, la spiaggia dell’ Idrovera a Marina di Massa trovando poco più avanti anche un parcheggio gratuito dove stare la notte, il santo dei fullitmers mi ha aiutato di nuovo😂😂😂, questo è uno dei fastidi che si ha ogni giorno quando si viaggia: il trovare un posto che possa essere sicuro per passare la notte.

Bene muli piu o meno la giornata e andata così, domani spero di entrare in acqua, danno anche il sole la cena già fatta con mezzo kilo di gelato e come dicevo prima continuo ad ascoltare un po’ di musica di sottofondo, un buon libro nel bel lettone del vecio per poi cadere nelle braccia di Morfeo😉.

buona serata e notte a tutti.

Passeggiata sulla ciclabile da Peschiera a Mantova

Ciao a tutti giornatina faticosa oggi ma entusiasmante e ricca d emozioni, ma andiamo con ordine.

Stanotte verso le 4 mi sono svegliato per motivi fisiologici 😂😂😂😂, e tornando a letto ho voluto vedere a quanti gradi ci fossero, ben 2 non male direi 😱😱😱, fortuna che ho un buon sacco a pelo e due coperte che mi fanno stare bene, il sonno non arrivava e un pò di cazzeggio con il tablet il sonno torna verso le 5 che mi accompagnerà fino alle 8 circa, guardo il tempo fuori, non era bello c’ era foschia quindi sono rimasto a letto fino alle 9.30 circa quando un timido sole usciva, ma dovevo alzarmi perché oggi avevo voglia di fare a piedi un tratto della ciclabile che da peschiera porta fino a Mantova per un totale di 42 km circa.

Dopo una abbondante colazione verso le 10.30 mi metto in cammino , fantastico il percorso che costeggia il fiume Mincio , pace e tranquillità garantita, ho scoperto anche che in questo tratto di fiume viene usato dalla squadra maschile e femminile della repubblica Ceca di canottaggio per i loro allenamenti.

la passeggiata prosegue senza grandi emozioni , mi guardo attorno ci sono solo campi e il fiume ma vado avanti mi sono messo un tempo per l andata , tre ore circa dove arrivo arrivo per poi tornare indietro, spero di vedere qualcosa di interessante.

Verso la mezza inizio ad avere un calo di energie e per fortuna trovo un supermercato, via dentro molto velocemente per prendere qualcosa da mangiare e da li a poco mi siedo a bordo fiume per il pranzo, le gambe iniziavano leggermente a farmi male non so quanti km ho già fatto e non controllo neanche nel mio conta passi, voglio continuare ad andare avanti per vedere se ce qualcosa di bello da immortalare ,finora non ero ancora soddisfatto di quello che avevo visto anche se con tutta quella pace la mia testa era persa nei pensieri.

Finito il pranzo decido di continuare ad andare avanti e grazie al cielo che lo faccio ,il paesaggio e cambiato con delle colline,fantastiche e in fondo si vedeva un castello , decido così di andare fino li, cammina cammina e il dolore si faceva sentire leggermente ai fianchi e gambe, ma volevo andare avanti la mia vocina diceva di continuare perché sarei rimasto soddisfatto.

E infatti cosi fu , arrivai fino ad un borgo di nome Borghetto mai visto e sentito prima, ragazzi una figataaaaaaa appena entrai mi sentii emozionato e soddisfatto per essere arrivato fino li a piedi sopratutto dopo aver visto il cartello che diceva 12 km a peschiera del Garda 😱😱😱.

Il borgo e spettacolare rimango affascinato dalla sua bellezza che continuo a scattare foto continuamente, ma ormai erano le 14:30 e dovevo pensare al rientro non so quanto tempo ci metterò a tornare dal Vecio, con il sorriso e la soddisfazione dentro mi metto in cammino,

il paesaggio al ritorno mi fa scoprire cose non viste all’andata e i pensieri volano a quelli che viaggiano a piedi , gente veramente con le palle, ad un certo punto però verso metà percorso ho dovuto fermarmi, le gambe non ce la facevano più e il dolore si portava fino ai fianchi, cazzolina mi dico e ora?

Intanto mi distesi a terra e mentre mi guardavo attorno la mia mente ha iniziato a farmi un brutto scherzo mi diceva: ferma non puoi andare avanti, 😱😱😱ma per fortuna che a volte non le do ascolto e tiro fuori dallo zaino i miei assi della manica, mezza barretta di cioccolato e una bevanda energetica che nel giro di 5 minuti ero in piedi, il dolore non lo sentivo più finche ero in movimento ma tornava solo quando mi fermavo per rispondere a dei messaggi quindi ho proseguito senza fermarmi più, alla fine verso le 17 sono arrivato al Vecio con grande soddisfazione per la giornata passata e per le bellissime emozioni e sensazioni provate in questo modo di viaggiare, molto lentamente, chissà forse quest’ anno e la volta buona che provo a fare il cammino di Santiago visto che è già 4/5 anni che parlo che prima o poi lo faccio: Forse si, Forse no, vedremo .

In ogni caso totale dei km fatti 24,6 😱😱😱 e stasera penso che nel letto del Vecio ci andrò molto presto 😂😂😂 e domani è un altra giornata 😉.

Buona serata a tutti Max

Una giornata a Peschiera del Garda

Eccoci qui con un altra giornata che volge al termine.

Sveglia verso 7:30 con una temperatura più alta di 2 gradi dei scorsi giorni 😂😂😂😂 e dopo aver letto le ultime notizie dal quotidiano Facebook 😂😂😂una ricca colazione per prepararmi alla nuova giornata mi attendeva, il sole iniziava a uscire dopo la foschia e già questo era positivo per iniziare bene.

Inizia la scoperta di peschiera del Garda, ci sono passato un sacco di volte ma non ho avuto mai modo di fermarmi, bella ben curata solo che per la sosta libera la vedo molto dura a ridosso del lago è pieno di divieti 😡’ in ogni caso ho trovato un parcheggio vicino al campo di calcio per passare la notte gratuitamente,bello grande, unico fastidio per chi a il sonno leggero sono i treni che passano li vicino, troppo vicino ,ieri sera dopo 2 ore circa riconoscevo già il frecciarossa da un treno normale 😂😂😂😂, in ogni caso ho dormito da dio, ma se per caso venite in queste zone e volete dormire al sicuro lungo la strada ho trovato due area sosta a pagamento,basta che consultate San Google e troverete tutte le info del caso.

Dopo una breve perlustrazione e prima di buttarmi sul lungo lago per una passeggiata entro in un bar per mettermi un po’ al lavoro ,dovevo correggere delle foto e preparare un po’ di burocrazia in vista di lavori dei prossimi giorni, in ogni caso un ora davanti al pc con vista lago il costo è stato di 4,50 euro equivalente a un caffè e un succo , non male no ? per un ufficio vista lago 😬😬😬.

Dopo aver svolto i lavori finalmente una bella passeggiata di 2 ore mi attendeva,il sole era bello splendente e scaldava non poco , gli uccellini cinguettavano e i cigni e anatre erano lì che se lo godevano a bordo o in acqua direttamente: che figata ragazzi una pace unica, e da queste situazioni che mi vengono fuori le idee per nuovi video o frasi accompagnate da un disegno😊.

Verso la 13.00 entro in un supermercato per prendere qualcosa da mangiare, non ho voglia di tornare dal Vecio e troppo figo qui sul lungo lago e nel giro di un quarto d’ ora trovo un bel parchetto con un prato dove mi ci butto a fare pranzo, il sole scaldava ed una leggera brezza mi accarezzava il viso si stava veramente bene, senza nessun pensiero per la testa solo a godere il momento ed a ricordandomi a quanto fortunato sono a godere di tutto questo, poi con la pancia bella piena la palpebre iniziavano a chiudersi per una bella siesta sotto ad un bel un pino Marino.

Poi il pomeriggio e passato in totale relax preparando questo post e selezionando le foto da postare, orami siamo quasi ora di cena e per chiudere bene anche questa bella giornata mi dedicherò alla lettura di un un buon libro, o una rivista di furgoni con della musica di sottofondo.

Vabbè dai meglio che chiudo questo post e per domani mi sposto? , non lo so forse sì, forse no, vedremo , intanto buona serata a tutti .

Max.